+39 0773 602144
info@fingenia.it
cessione del quinto e tfr

Quando un dipendente di azienda privata richiede la cessione del quinto quale è la prima valutazione che fa l’istituto finanziario?

La società che eroga la Cessione si riserva il diritto di concedere il prestito solo dopo aver valutato il TFR (trattamento di fine rapporto) accantonato.

Per Trattamento di fine rapporto (TFR) cosa si intende?

Il TFR è una somma di denaro che il, dipendente matura mensilmente in busta paga, nel corso degli anni e che il datore di lavoro ha l’obbligo di corrispondere alla cessazione del rapporto lavorativo, qualsiasi sia la causa .

Il Tfr può essere lasciato presso il vostro datore di lavoro, oppure presso un fondo pensionistico complementare. In quest’ultimo caso sarà allora il fondo a doverlo corrispondere, una volta cessato il rapporto lavorativo, su vostra richiesta.

Va da se che più anzianità lavorativa si ha e più sarà il TFR accantonato.

Detto questo. Il TFR gioca un ruolo fondamentale per l’istruttoria di una pratica di Cessione del quinto per un dipendente di azienda privata in quanto se il  tfr accantonato è minimo, accedere al Cessione del quinto sarà più difficile, poiché questo viene messo in parte a garanzia del finanziamento stesso.

Per cui maggiore sarà il Tfr accantonato, superiore sarà l’importo che si potrà richiedere.

Normalmente l’anzianità di servizio minima che permette ad un dipendente privato di accedere alla cessione del quinto e prendere una liquidità di almeno 5.000/6.000€ è di circa 1 anno.

Dai 2 anni/3 anni di anzianità lavorativa gli importi liquidabili sono superiori e possono arrivare anche ad € 20.000 (questo dipende dallo stipendio percepito)

Ma cosa succede una volta ottenuta la Cessione del Quinto qualora vogliate richiedere anticipazioni sul vostro TFR?

Qualora si voglia richiedere un anticipo sul tfr al datore di lavoro o al vostro fondo pensionistico, sarà possibile solo se quest’ultimo sia maggiore dell’importo del debito residuo, in tal caso si potrà richiedere solo la parte eccedente al debito in essere.

 

 

 

 

Calcola il tuo preventivo

Dopo la compilazione del form, verrà contattato da un consulente che le comunicherà il preventivo richiesto.

Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi della legge UE 679/2016.

Leave a Reply